torna su
creato da chiaroweb

Milos, l’isola dai mille colori

Torna alla pagina precedente



Milos è un’isola di medie dimensioni, 150 kmq e sette nuclei urbani tra vere e proprie città e piccole cittadine. Si trova nella parte meridionale delle isole Cicladi Occidentali ed è nota alla maggioranza delle persone per essere il luogo in cui è stata ritrova la statua della Venere oggi conservata al museo del Louvre a Parigi nota come Venere di Milo.

Solo recentemente il turismo ha scoperto Milos come destinazione per le vacanze con le sue bellezze naturali in larga parte merito della sua origine vulcanica che la rendono unica tra tutte le isole Cicladi.
Milos offre più di settanta spiagge, località termali e interessanti siti archeologici. Sulle coste di Milos vive la foca monaca, una delle specie marittime più a rischio di tutto il Mediterraneo e con un po’ di fortuna la potrete vedere navigando tra la costa e gli isolotti che circondano Milos.

Le città di Milos

Le sette città dell’isola sono Adamas, Triovassalos, Pera, Trypiti, Plakes, Plaka, e Pollonia. Molto interessanti da visitare anche i villaggi Mandrakia e Klima.

Adamas (o Adamantas) è il porto principale dell’isola e, benché la capitale sia Plaka, ne è il centro vitale: essa non è solo lo snodo delle maggiori vie di comunicazione ma anche sede della maggior parte delle strutture ricettive dell’isola. Qui potete visitare le chiese di Aghia Triada e Agios Halarambos e imbarcarvi per escursioni in barca. In luglio la città è sede del Festival di Milos che propone danze tradizionali, eventi gastronomici e concerti di musica jazz, uno dei luoghi del festival è l’antico teatro greco vicino a Trypiti.

Plaka, come abbiamo detto è la capitale di Milos e sicuramente la città più caratteristica: con le sue strette viuzze e le case bianche domina il golfo dalla cima della collina dove è stata costruita sulle rovine dell’antica città di Milos. Plaka dista 5 km da Adamas e verso sud si confonde con Trypiti. Oltre agli interessanti Museo Archeologico e Museo delle Arti e del Folklore qui potete visitare il kastro franco costruito su un’antica acropoli da cui potete ammirare splendidi panorami. Nei pressi di Trypiti meritano una visita le catacombe del I secolo, unico esempio in Grecia, molto suggestive e assolutamente da non perdere.

Poco distante trovate Klima, un villaggio di pescatori molto caratteristico: case bianche e porte dai mille colori. Altra bella meta per una gita è Pollonia, da qui salpano anche le imbarcazioni per l’isolotto di Kimolos.

Le spiagge dell’isola di Milos

Le spiagge di Milos offrono un impressionante spettacolo naturale per bellezza e varietà: ne troverete di sabbia bianca e sabbia nera, di piccoli ciotoli o di conchiglie, estese o attorniate da rocce anch’esse dai mille colori. Anche le acque del mare che circonda Milos sfumano dal blu all’azzurro, al verde smeraldo in una tavolozza che non mancherò di stupirvi.
La maggior parte delle spiagge sono raggiungibili facilmente attraverso strade dalla buona pavimentazione, alcune potrete invece raggiungerle solo a piedi o via mare. Le spiagge da non perdere a nostro parere sono le seguenti:

Firopotamos: una piccola baia molto carina con case di pescatori

Mandrakia: un piccolo gioiello di piccole case con ricoveri per le barche da pescatori.

Sarakiniko: un paesaggio lunare dalle rocce incredibilmente bianche e una piccola baia

Agios Konstantinos: un rifugio per le barche che vi entrano attraverso stretti passaggi nella roccia

Papafragas: una stretta spiaggia di sabbia tra alti muri di roccia

Pollonia: una spiaggia carina attorniata dagli alberi

Paliochori: a 10 km. da Adamas questa spiaggia è forse la più interessante dell’isola, fatta di piccoli ciotoli e sorgenti di acqua termale

Haghia Kiriakì: una lunga spiaggia di sabbia e detriti di conchiglie

Tzigrado: una spiaggia di perlite, bianca come la neve che si tuffa in un mare blu intenso

Firiplaka: vicino a Tsigrado un’ampia spiaggia di sabbia circondata da rocce colorate

Provatas: bella spiaggia di sabbia rossiccia

Gerontas: piccola spiaggia di sabbia nera con archi e grotte.

Torna alla pagina precedente