torna su
creato da chiaroweb

Lefkada, l’isola dei poeti

Torna alla pagina precedente

Lefkada, Leucade in italiano, è la quarta delle isole Ionie per grandezza. Situata a sud di Corfù e a nord di Cefalonia è collegata alla terraferma da una strada rialzata lunga 25 chilometri. Lefkada è un’isola montuosa e dal terreno estremamente fertile dove si possono ammirare uliveti, vigneti e foreste di conifere a perdita d’occhio. Al largo della costa orientale vi sono dieci isolotti, mentre la costa occidentale offre spiagge spettacolari. Il mare cristallino e il fascino delle coste e delle isole circostanti ne fanno una meta ideale per chi fa le vacanze in barca, meglio se in barca a vela.

Scoprendo la città di Lefkada

Oltre ad essere il nome dell’isola Lefkada è anche il nome della città principale, costruita su un promontorio nell’angolo sud-est di una laguna salata. Ricostruita in gran parte dopo il terremoto del 1948, deve parte della sua architettura proprio alle misure antisismiche che sono state applicate, un esempio ne sono i campanili delle chiese costruiti staccati dalle basiliche stesse. La città offre un’atmosfera piacevole e rilassata, è un luogo da scoprire passeggiando senza meta tra le sue strade: un’animata strada principale, la piazza che funge da luogo di ritrovo, tante chiese e un porto turistico di recente costruzione per ospitare i numerosi yacht che approdano sull’isola. All’interno del Centro Culturale si può visitare il museo archeologico, un altro museo da visitare è la Collezione di icone post-bizantine . A pochi passi dalla strada rialzata sorge la Fortezza di Agia Mavra, un’imponente costruzione veneziana del XIV secolo.

Escursioni e attività durante le vacanze a Lefkada

Da visitare sull’isola è certamente Nydri, un villaggio che un tempo era di pescatori e che oggi si propone come luogo di villeggiatura. Piacevoli il suo molo ricco di ristoranti e l’interno del paese. Nydri è inoltre il giusto punto di partenza per visitare gli isolotti di Madouri, Sparti, Skorpidi, Skorpios e Meganisi. Vengono organizzate numerose escursioni che arrivano fino ad Itaca e Cefalonia. Imperdibili inoltre le cascate situate a 3 km dal centro abitato e raggiungibili attraverso un suggestivo sentiero. 15 km a sud di Nydri si può visitare Syvota, una località non troppo frequentata con un caratteristico porto di pescatori.

Vasiliki è il principale centro degli sport acquatici dell’isola, ed è considerata la migliore località d’Europa per praticare il wind surf, ma è anche il luogo perfetto per rilassarsi al tavolo di un ristorante sul lungomare accarezzati dalla brezza marina. Potete raggiungere le spiagge migliori in caicco, segnaliamo la spiaggia di Agiofyli, a sud di Vasiliki, dove trovate numerosi centri per il noleggio di wind-surf e barche a vela.

Le spiagge dell’isola di Lefkada

La costa occidentale di Lefkada offre forse il mare più bello di tutte le isole Ionie: acque turchesi e lunghe distese sabbiose, vi segnaliamo Pefkoulia e Kathisma a nord, la remota Egremini e Porto Katsiki a sud. Se amate l’atmosfera da villaggio vacanze potete fare tappa a Agios Nikitas ma soprattutto nella limitrofa spiaggia di Mylos.

Oltre alle spiagge chi arriva a Lefkada non deve assolutamente perdere l’interno con i tradizionali villaggi agricoli e una natura rigogliosa. Da qui inoltre si godono panorami mozzafiato sulla costa e sugli isolotti che circondano l’isola. Va menzionato il villaggio Karya, noto per i ricami che producono le donne del luogo.

Degli isolotti che circondano Lefkada Meganisi è il più popoloso, merita assolutamente una gita in giornata partendo da Nydri: un bel paesaggio verdeggiante, baie turchesi orlate di spiagge di ciotoli. Tre i paesini dell’isola: Spartohori è raggiungibile attraverso la ripida scala o la scalinata che partano da Porto Spilia dove attracca il traghetto, Vathy è il secondo porto dell’isola e da qui parte la strada che porta a Katomeri a circa 1 km di distanza.

Torna alla pagina precedente